centro assistenza fiscale servizi contabili, studio fiscale,  centro assistenza fiscale

HOME

CHI SIAMO

CONTATTI

 

 

LINK UTILI


SERVIZI AZIENDE

contabilità

collaborazioni

telematica

successioni

modello unico

 

SERVIZI CAF

730

modello unico

ici

isee

red

esenzioni ticket

contributo affitto

successioni

ISEE

Con il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 18 maggio 2002, sono stati approvati i modelli-tipo della Dichiarazione sostitutiva unica e dell'Attestazione, nonché le relative istruzioni per la compilazione (G.U. Serie Generale n.155, del 6 luglio 2002).

In conseguenza di ciò, il cittadino potrà accedere a "prestazioni o servizi sociali o assistenziali o servizi di pubblica utilità" come ad esempio:

  • assegno per il nucleo familiare con tre figli minori
  • l'assegno di maternità
  • asili nido e altri servizi educativi per l'infanzia
  • prestazioni scolastiche (libri, borse di studio, ecc…)
  • agevolazioni per tasse universitarie
  • prestazioni del diritto allo studio universitario
  • servizi socio sanitari domiciliari, diurni, residenziali, ecc…
  • agevolazioni per servizi di pubblica utilità (es. tariffe agevolare Telecom, Enel, ecc.).

Per far ciò dovrà predisporre una Dichiarazione sostitutiva unica che consentirà all'INPS (Ente gestore della Banca Dati) - per il tramite del CAF convenzionato - di rendere ufficiali gli indicatori ISEE (indicatore della situazione economica equivalente) ed ISE (indicatore della situazione economica), che saranno poi trascritti in una Attestazione.

La dichiarazione sostitutiva (ISEE), che è annuale, non ha una scadenza di presentazione, ma va predisposta e presentata dal richiedente nel momento in cui nasce l'esigenza.
I C.d.R. potranno elaborare i modelli ISEE, ad esempio, contestualmente ai modelli 730 (grazie all'integrazione delle procedure informatiche) con la potenzialità di arrivare ad avere un numero di dichiarazioni ISEE addirittura maggiore rispetto ai modelli 730, in quanto l'ISEE interessa i singoli componenti del nucle
o familiare (anche quelli che non presentano dichiarazione dei redditi).

Cosa potrà fare il C.d.R.

Il C.d.R. potrà elaborare la dichiarazione sostitutiva, stampare la modulistica DSU e l'Attestazione a mezzo del Software DataUfficio, il contribuente presenterà all'Ente erogatore dei servizi agevolati a cui si vorrà accedere. Per tali pratiche si è definita con l'INPS l'organizzazione informatica (la trasmissione dati); potrà inoltre convenzionarsi con i Comuni per effettuare il servizio di elaborazione delle pratiche complete (Assegni al nucleo famigliare e Assegni di maternità). Per ogni pratica sarà possibile ricevere un compenso da definirsi convenzionalmente con il Comune stesso; il servizio ISEE si integra con il lavoro relativo alla gestione dei modelli 730 e dei modelli RED INPS ed è un' ottima opportunità per sviluppare ulteriormente i servizi CAF nel loro complesso nei confronti dei contribuenti.

Ai richiedenti che presenteranno il modello già precompilato non potrà essere richiesto alcun compenso, mentre sarà invece possibile richiedere un compenso - a proprio conto - per le prestazioni di compilazione della dichiarazione ai contribuenti che richiedano tale servizio.

Dichiarazione ISEE standard

Tale dichiarazione va elaborata ordinariamente per accedere a prestazioni agevolate per le quali l'Ente erogante non richiede la determinazione di particolari requisiti di ammissibilità che comportino lo sviluppo di specifici indicatori di calcolo. In linea generale si tratta di agevolazioni relative ad asili nido, mense scolastiche, servizi socio sanitari, tariffe Telecom, tariffe Enel ecc. E' opportuno inoltre ricordare che la richiesta di prestazioni sociali inoltrata a qualsiasi Ente differente dall'Inps, potrà essere presentata subordinatamene all'invio dell'ISEE standard. Il CdR raccoglierà le DSU (dichiarazione sostitutiva unica), effettuerà l'elaborazione della dichiarazione ISEE standard e procederà all'invio telematico del file XML sul portale del CAF entro 3 giorni dalla stampa della dichiarazione

Modelli ANF e MAT

I due modelli di cui sopra, sono necessari per l'ottenimento rispettivamente dell'assegno al nucleo familiare con tre figli minori e dell'assegno di maternità. Il software, già dalle prime versioni, ne permette la stampa e la generazione dei relativi file. Vanno elaborati contestualmente alla dichiarazione ISEE standard e vanno presentati direttamente ai comuni competenti sul territorio con i quali è obbligatorio stipulare localmente delle apposite convenzioni, nelle quali il Centro di Raccolta si impegna a fornire il servizio per conto del comune stesso in maniera gratuita. Alcuni comuni affidano al CAF l'invio telematico dei file all'INPS..


CJ SERVIZI - Servizi Contabili Fenapi Caf. Padova - Tel 049.8800267

© 2004 by WMR srl - web marketing e posizionamento nei motori di ricerca

E> < -> <